Italiani a Barcellona - Cercare lavoro a Barcellona - Il sito degli Italiani che vivono o vorrebbero vivere e lavorare a Barcellona

Condividi su Facebook

Lavoro (prima parte - Prima di trovare lavoro)


Il NIE: indispensabile per lavorare

Prima di iniziare la ricerca vera e prioria, dovete sapere a una cosa: la maggior parte delle aziende (e sicuramente le agenzie di lavoro interinale) non possono prendere in considerazione candidati che non sono in possesso del NIE (praticamente un incrocio tra il nostro documento di identità e il codice fiscale), quindi, armati di pazienza e due termos di caffè, preparatevi a richiedere questo documento.
Nel corso degli anni le modalità per richiedere il NIE sono cambiate più volte.

Questi sono i passi aggiornati da seguire (ringrazio i frequentatori del blog, specialmente Luca, dal cui commento è stato tratto il seguente paragrafo) :

Rimettete la sveglia all’alba e recatevi a presso la sede del governo nell’ Avenida Marques de l'Argentera 2 (metro barceloneta). Attenzione alla puntualità: se arrivate dopo le 8 rischiate di non passare la prima coda, danno solo 150-200 numeri al giorno.
Le porte aprono alle 9, consegnano il numero, e in due ore dovreste aver fatto tutto.

Il foglio da compilare e consegnare (se volete avvantaggiarvi) è il modello 16, disponibile su questo sito.
Ovviamente portate con voi un documento in Regola.

Ottenuto il NIE (che è un codice) si puo pagare alla banca di fronte la tassa di 6,70 euro.

Tassa pagata si va con il foglio rilasciato (quello con il NIE numerico), la tassa pagata e un documento valido alla comisaria de policia in Joan de Borbo' 23 (10 minuti a piedi), un'altra mezz’ora di fila e ti rilasciano il documento originale immediatamente, con la fotocopia del quale, se ti avanza tempo, e sopratutto voglia, vai all'administracion piu' vicina che sta di fronte la stazione franca, sempre in Avenida Marques de l'Argentera, mi pare numero 36 e in 20 minuti, dopo aver compilato un un modulo, consegnato le fotocopie, loro, gentilissimi e organizzatissimi ti rilasciano la seguridad social.

Per ulteriori dubbi e precisazioni  riguardo il NIE e i documenti necessari a lavorare, vi rimando a questo post all'interno del blog.

La ricerca vera e propria

Dando per scontato che non siete partiti dall’Italia già con un lavoro in mano (in questo caso la vostra situazione sarebbe molto differente), vi do un paio di consigli basati sull’esperienza di molti amici (io fortunatamente il lavoro l’avevo trovato dall’Italia :) ).
Prima di partire, ricordatevi di scrivere (e far correggere da qualcuno che conosce bene la lingua) il vostro Curriculum Vitae sia in Spagnolo che in Inglese: Barcellona (e cittadine limitrofe) è piena di società multinazionali che, dato il numero enorme di giovani cittadini europei istruiti (quasi tutti i ragazzi che vivono qui hanno una Laurea, o sono studenti universitari), decidono di aprire qui una filiale. Purtropo uno dei problemi principali per straniero che decide di venire a Barcellona a lavorare in un ufficio è che il call center è una scelta quasi obbligata: innanzitutto perché non richiedono un alto livello di Spagnolo…è sufficiente la propria madrelingua (nel nostro caso l’italiano) e un po’ di Inglese per essere assunti. In secondo luogo perché, per entrare nel mercato del lavoro più propriamente “locale”, occorre conoscere molto bene il Catalano (e non solo il Castigliano), quindi la maggior parte di noi è fuori. Questa è una cosa importante da tenere in considerazione: è molto difficile venire a Barcellona e accedere agli stessi lavori dei Catalani. Se non siete nati e cresciuti qui non verrete presi nemmeno in considerazione (ho il sospetto che sia anche colpa di un certo razzismo latente nei confronti degli invasori stranieri !). Non lo dico per spaventarvi, ma solo per farvi essere pronti.
Detto questo, le multinazionali sono il refugium peccatorium di quasi tutti gli italiani a Barcellona.
Fate attenzione al fatto che il lavoratore di Call center a Barcellona, è una categoria come un’altra, con contratto vero, stipendio vero (molto spesso più alto dello stipendio catalano medio) e diritti veri: Niente CO.Co.CO. o stipendi ridicoli da 400 euro al mese (vedi il Blog di Beppe Grillo per dettagli).
Normalmente le multinazionali assumono (magari dopo qualche mese di prova fatto attraverso una delle tante agenzie interinali) con contratti a tempo indeterminato (che però sono un po’ più deboli rispetto agli equivalenti italiani) offrendo stipendi che si aggirano intorno ai 1000 euro netti mensili (per iniziare…poi normalmente crescono, dato che molte aziende hanno una politica di revisione annuale dello stipendio).
Il tipo di lavoro dipende ovviamente dalla società per cui lavorate. Andiamo dai commerciali outbound (venditori telefonici), ai responsabili di customer care, ai tecnici di supporto informatico.
Le società più comuni tra gli Italiani sono le seguenti:


Citibank – Call center della banca
Avis – Prenotazione automobili
Agilent – Servizi amministrativi
HP/Deloitte – Servizi amministrativi
COLT – Supporto tecnico
Sellbytel – Ancora non ho capito esattamente cosa fanno, ma immagino vendite al telefono
Sietel – Penso supporto tecnico…ma non ne sono sicuro
 

Per un'idea più precisa su questo tipo di lavori, potete scaricare la scansione di alcune pagine di annunci presi dalla rivista Metropolitan, una rivista di cui parlerò tra un pò (date un'occhiata al blog per il file aggiornato)

In realtà il call center non è la sola alternativa…semplicemente è la più comune, soprattutto all’inizio.
Conosco persone che lavorano per grandi aziende farmaceutiche, altre che lavorano nel campo del design, alcuni nel mondo della moda… ma questi rappresentano in tutto, forse, un 5% del totale: il 95% dei miei conoscenti lavora in un call-center.


Un magazine utilissimo per annunci di questo tipo è Metropolitan: è distribuito gratuitamente in molti locali della città e, oltre a informazioni utili e articoli interessanti in lingua inglese, contiene una sezione in cui le aziende pubblicano le loro offerte di lavoro. Dato il target della rivista, le aziende che ci pubblicano gli annunci, hanno bisogno di stranieri indipendentemente dal loro livello di spagnolo (spesso basso, soprattutto per gli Europei del nord).
La rivista ha anche un sito web: http://www.barcelona-metropolitan.com/

Se volete invece sfruttare il web per cercare un posto, vi consiglio i siti web www.Infojobs.net e www.Monster.es . Il lavori pubblicizzati su Monster sono normalmente di qualità superiore a quelli di infojobs, ma la maggior parte di essi è riservata a Catalani nativi.

A parte inviare i CV per posta elettronica, dato che all’inizio avrete un sacco di tempo libero, potrebbe essere utile fare un giro per le varie agenzie interinali sparse per la città (trovate un elenco di quasi TUTTE le agenzie di Barcellona qui). Due in particolare hanno dato ottimi risultati a molti amici: quella all’interno del World Trade Center della Barceloneta (molte aziende hanno sede proprio qui, e utilizzano questa filiale per le loro selezioni) e la filiale di Ramstad a Paseo de Gracia angolo con Plaza de Cataluñia (viene utilizzata da Citibank).

Scrivevo all’inizio del paragrafo che molti di questi uffici generalmente assumono con contratti a tempo indeterminato (come si chiamano qui “Contracto indefinito”).
Con il questo tipo di contratto, potrete fare tutte le solite cose che si fanno, anche in Italia, con una busta paga:

  • Chiedere un mutuo

  • Affittare un appartamento dando come garanzia, il fatto di avere un lavoro stabile

  • Comprare qualcosa a rate

  • Etc. etc.

Sicuramente meglio di qualsiasi co.co.co (o come lo chiamano qui “contracto de obra y servicios”), il contracto indefinito, non è tanto forte quanto in Italia: sebbene non sia un esperto in diritto del lavoro (ma in due anni ho sperimentato varie situazioni…), il datore di lavoro, indipendentemente dalle dimensioni dell’azienda, può decidere di licenziarvi, anche senza giusta causa, in qualsiasi motivo.

continua...         Commenticommenti (989)

English
Home Page
Il blog
Cerca compagni d'avventura


Manuale di Sopravvivenza:

Contatti

Voli Barcellona

Consigliamo eDreams per
cercare i migliori
voli low cost Barcellona
 
Cerca per parole chiave

Study Spanish in Barcelona