\\ Home Page : Articolo : Stampa
Alcune ragioni per NON venire a Barcellona
Di Massi (del 25/01/2007 @ 10:20:31, in Vita a Barcellona, linkato 45138 volte)
Durante i giorni scorsi mi è capitato di conoscere alcuni ragazzi Italiani, che, arrivati da pochi mesi a Barcellona, giá iniziavano pensare di tornare in Italia. L'impressione che ho avuto è stata che Barcellona li avesse delusi: avevano riposto così tante aspettative in questa cittá, quasi fosse la soluzione a tutti i mali del mondo o, perlomeno, della loro vita, che il confronto con la Barcellona reale li ha semi-traumatizzati.

Questo eccesso di aspettativa purtroppo è anche colpa nostra (mi includo al 100%): noi Italiani che siamo giá qui e che quando parliamo con gli amici/conoscenti in Italia lo facciamo con toni entusiasti, raccontando sempre le cose belle e mai le difficoltá quotidiane.

Leggendo le pagine del sito, mi sono accorto che spesso anch'io commetto lo stesso errore: sempre a parlare di quanto si vive bene a Barcellona, di quante cose interessanti si fanno a Barcellona, di quanta gente simpatica c'è a Barcellona etc. etc.

In questo post  ho deciso di parlare di alcune ragioni per NON venire a Barcellona: stará poi a ognuno di voi soppesare i pro e i contro e decidere.

Ovviamente (prima di ricevere mail e commenti di gente che non la vede come me) vi ricordo che tutto quello che scrivo è basato solo sulla mia esperienza e su casistiche generali...ovvio che ci sono sempre le eccezioni a tutto ! Anzi, vi invito a postare i vostri commenti a proposito.


Lavoro: purtroppo il livello delle opportunitá di lavoro rivolte agli stranieri è piuttosto basso. Non pensate di venire a Barcellona per rincorrere il lavoro della vostra vita. Normalmente il lavoro che troverete sará semplicemente un mezzo per vivere la vostra vita a Barcellona.
Molti di noi Italiani lavorano in:

1. Call center
2. Ristoranti
3. Bar
4. Lavori occasionali/salutuari
5. Suonare il flauto a Plaza Orwell (vabbè...questo per scelta personale...)

Se venite con prospettive di carriera,non è questa la cittá: andate a Londra, negli States, in Scandinavia..dove vi pare, ma non a Barcellona.

Amicizie: come detto, è difficile farsi buoni amici Catalani o Spagnoli: probabilmente il vostro gruppo sará formato da Stranieri e (ovviamente) Italiani. Purtroppo gli stranieri vanno e vengono, quindi preparatevi a cambiare amicizie e comitive molto spesso...
Potrá capitare che il vostro "socio" o la vostra ragazza/o decidano di mollare e tornare a casa... e voi soli a chiedervi se ha davvero senso rimanere...
La partenza delle persone care è una spada di Damocle sotto la quale dovrete abituarvi a convivere .

La Casa
: Come scritto nella guida, passerá diverso tempo prima di riuscire a trovare una sistemazione comoda in cui sentirsi davvero "protetti". Preparatevi a case fatiscenti, stanze sgabuzzino, compagni di casa strani, regole assurde da seguire, paranoie nell'invitare qualcuno, paura di essere sbattuti fuori dal padrone di casa, soldi da anticipare, soldi da perdere, litigi per i 5 euro...
Prima o poi tutti si sistemano...tutti quelli che non si scoraggiano e non tornano a casa prima...

Bene...queste sono le principali macro-controindicazioni.

Continuo a pensare che qui si viva splendidamente, ma magari non è lo stesso per tutti.
Ricordate sempre che venire a Barcellona deve essere una scelta seria, valutata attentamente e fatta per ragioni concrete: non è la cittá perfetta in cui risolverete tutti i vostri problemi. Per molti sará una parentesi piacevole per staccare un pò dalla propria vita abituale... per altri un trampolino di lancio verso qualche altra cosa...per altri ancora sará casa.

Io ancora non so cosa sará per me...