\\ Home Page : Articolo : Stampa
Il mercato de "los Encants"
Di Massi (del 11/03/2007 @ 19:28:53, in Vita a Barcellona, linkato 3796 volte)
Ieri mattina facevo un giro nel mercato de los Encants e (forse perchè era la prima volta che gli dedicavo più di un'ora) ho fatto alcune scoperte fondamentali.
Faccio una premessa: a Roma vivo non lontano da Porta Portese, quindi spessissimo ci faccio un giro la domenica in (tarda) mattinata...diciamo che lo conosco bene.
Vi assicuro: esiste una corrispondenza 1 a 1 con il mercato de los Encants:
  • Il napoletano che urla -> L'andaluso che urla
  • I panini con la salsiccia -> I panini con il chorizo
  • Cose buttate per terra che ti domandi chi mai le comprerà ma, soprattutto, perchè provano a venderle
  • I DVD vergini a due lire
  • Gli zingari

A parte gli scherzi, la cosa bella di questo mercato è che, come a Porta Portese, se sai muoverti, trovi assolutamente tutto quello che cerchi a un prezzo decisamente conveniente.

Ieri, in un'ora, ho avuto la tentazione (tanto erano buoni i prezzi) di comprare, nell'ordine:
  1. Un materasso matrimoniale in formato italiano (180 CM contro 140 CM scarsi del mio)
  2. Una bicicletta pieghevole
  3. Una mountain bike
  4. Una libreria importata da Bali
  5. Un armadietto in stile coloniale
Vi assicuro...i prezzi erano assolutamente convenienti, rispetto ai negozi tradizionali.
Una mia amica giura che, comprando i mobili a Encants, risparmi rispetto a Ikea e compri cose più carine...prendo la sua affermazione con le pinze essendo io, mio malgrado, un fan di Ikea.

Alla fine ho comprato solamente un paio di cuffie a 5 euro (le stesse, modello identico, da FNAC erano vendute a 15 euro...3 volte tanto).