\\ Home Page : Articolo : Stampa
Dichiarazione dei redditi
Di Massi (del 08/05/2007 @ 15:22:21, in Burocrazia, linkato 25032 volte)
Come ogni anno, è arrivato il momento di dichiarare i redditi percepiti l'anno scorso (2006).
Immagino che molte persone, come me all'inizio, non abbiano chiarissima questa procedura: ovviamente non sono un esperto, vi parlo della mia esperienza personale e di quello che ho capito dovendo fare la dichiarazione l'anno scorso e quest'anno: mi farebbe piacere se da questo post partisse un bello scambio di informazioni e commenti...un pò com'è successo con il NIE (vedi) qualche tempo fa.

Per quel che ho capito, la dichiarazione dei redditi è obbligatoria se nel 2006 si sono verificate le seguenti condizioni

- avete lavorato in Spagna per più di sei mesi (la residenza fiscale, quindi il paese in cui dovete pagare le tasse, è quello in cui si lavora per più di sei mesi.)
e
- avete guadagnato più di € 22.000 provenienti un solo datore di lavoro (o almeno € 8000 da più datori)

Date un'occhiata in questa pagina dell'Agenzia Tributaria alle condizioni per le quali si può evitare presentare dichiarazione (evitare di presentare dichiarazione NON significa non pagare le tasse...quelle probabilmente giá le avete pagate in busta paga).

Allora, ammettendo che siate obbligati a presentare la dichiarazione dei redditi e siate lavoratori dipendenti (il mio caso) potete seguire due strade:

Farvi assistere dall'agenzia tributaria o compilare la dichiarazione per conto vostro.


Farvi assistere dall'Agencia tributaria
in pratica, prendete un appuntamento con loro e un impiegato compilerà la dichiarazione per voi.
Sinceramente, vi consiglio questa strada: è la più sicura e con meno possibilitá di errore (per esperienza, ho imparato che è sempre meglio non sbagliarsi con le tasse !).
Per fissare un appuntamento, telefonate al numero 901.121.224 durante i mesi di Maggio e Giugno (meglio Maggio...Giugno è pieno zeppo di gente) per fissare una "cita previa" (vi diranno al telefono qual'è l'ufficio più vicino a casa vostra).
Durante tale incontro un impiegato provvederà ad esaminare i vostri documenti e compilare la vostra dichiarazione.
Sia nel caso in cui dovrete pagare qualcosa, che nell'ipotesi di essere creditori con l'erario, l'impiegato stesso vi spieghera i dettagli del pagamento/riscossione.

Ricordatevi di portare con voi:

  • il Certificado de retenciones e ingresos a cuenta del Impuesto sobre la Renta de las Personas Fisicas: tipo il nostro CUD. Lo deve rilasciare l'azienda per la quale lavorate (, se sono più di una, tutte quelle per le quali avete lavorato nel 2006). Contiene il riepilogo di quanto avete guadagnato, quanto avete pagato di tasse e quanto di seguridad social
  • il vostro numero di conto corrente
  • un documento valido
  • il NIE
  • qualsiasi documento utile per eventuali sgravi fiscali (ad esempio, il contratto di affitto...se ne avete uno regolare, o il certificato di "cuenta vivienda"...etc. etc.).
  • Se potete scaricare l'affitto di casa (condizione necessaria, ma non sufficiente, è avere un contratto di affitto regolare intestato a voi. Non vale l'affitto di una stanza o il subaffitto in nero), avrete bisogno del numero di "referencia catastral". Lo trovate a questo indirizzo web: https://ovc.catastro.meh.es/CYCBienInmueble/OVCConsultaBI.htm
Vi consiglio di chiamare il numero 901.33.55.33 prima della cita previa: vi diranno cosa può essere scaricato dalle tasse e quali documenti portare con voi.

Compilare la dichiarazione per conto vostro
Vi sconsiglio questa strada...soprattutto se è la prima volta che presentate la dichiarazione in Spagna. Rischiate sempre di omettere qualcosa.
Comunque...se proprio volete essere autonomi, potete scaricare questo software dal sito dell'Agenzia Tributaria.
Una volta inseriti i dati necessari, il programma si occupa di compilare il modulo e permettere la stampa della dichiarazione, pronta per essere consegnata all'agenzia tributaria.
Il software può essere utilizzato per darvi un'idea su quanto dovrete pagare o quanto dovrete ricevere dall'erario (io l'ho usato proprio per questo...).